Come comprare Ethereum (ETH)

Ticker in tempo reale  (ETH)
Caricamento… ETH/EUR

Nota editoriale: la redazione di Cryptofacili.com è finanziata attraverso i link di partner. Pertanto, le ricerche approfondite e i rapporti sul campo rimangono gratuiti per voi. Le commissioni non influenzano le nostre opinioni e recensioni. Per saperne di più.

In questo articolo ti daremo tutte le informazioni necessarie su come comprare Ethereum.

Vedremo quali piattaforme scegliere, come iniziare a fare trading passo dopo passo, quali sono i metodi di pagamento più comuni.

Se hai già le idee chiare, allora ci permettiamo di consigliarti già ora la migliore piattaforma: secondo noi Crypto.com è la migliore.

Compra ETH

Nota editoriale: la redazione di Cryptofacili.com è finanziata attraverso i link di partner. Pertanto, le ricerche approfondite e i rapporti sul campo rimangono gratuiti per voi. Le commissioni non influenzano le nostre opinioni e recensioni. Per saperne di più.

Cos’è Ethereum

Ethereum è la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato, dietro solo a Bitcoin.

Nata nel 2014 da un’idea di Vitalik Buterin, Ethereum con la sua blockchain si è imposta come la piattaforma principale prima per le ICO, poi per le dApps, la DeFi, e adesso, gli NFT.

L’elevato uso di questa piattaforma ha fatto crescere il prezzo della criptovaluta Ethereum (detta anche Ether e indicata dal ticker ETH).

Proprio Ethereum nel novembre 2021 ha sfiorato i 5.000 dollari, per poi perdere oltre la metà di questo valore con la “crisi” del mercato crypto nel 2022.

Questa premessa è utile per spiegare che il trading di Ethereum non è privo di rischi.

Comprare Ethereum, quali rischi

Guadagnare comprando Ethereum non è affatto scontato.

Ethereum, come il resto delle criptovalute in generale, è soggetto ad alta volatilità.

Questo vuol dire che il suo prezzo può oscillare notevolmente e in un periodo brevissimo. In poche ore potresti notare sbalzi anche del +-20%.

Per darti un’idea della volatilità di Ethereum, ti basta sapere che a marzo 2020 il prezzo di ETH era poco sopra i 100 dollari. Il 16 novembre 2021, cioè un anno e mezzo dopo, ETH sfiorava i 5.000 dollari. Un aumento del 4900%.

Nel corso del 2022 il prezzo si è dimezzato, scendendo sotto i 1000 dollari.

Se vuoi sapere con esattezza quando comprare Ethereum per mettere il tuo investimento al riparo dai rischi della volatilità, allora dovrai arrenderti: nessun momento è quello giusto.

Quello che devi fare è:

  • studiare l’andamento del prezzo,
  • seguire vari trader,
  • informarti sugli avvenimenti legati alla blockchain e al contesto socio economico;
  • sviluppare una strategia di breve o lungo periodo.

Un altro rischio che dovrai tenere in mente è quello legato agli hacker. Ether è utilizzato su un’infinità di piattaforme DeFi o per acquistare gli NFT ma fai molta attenzione perché molte di queste, in particolare le più giovani, possono essere vulnerabili ad attacchi di esperti pirati informatici.

Usa molta prudenza quando decidi di investire i tuoi ETH. In altre parole, verifica sempre le piattaforme che utilizzi, in particolare il team e le opinioni di altri utenti esperti che puoi trovare su canali come Reddit o Telegram.

Dove comprare Ethereum

Sul mercato esistono tantissime piattaforme dove comprare Ethereum, che si differenziano per:

  • tipologia di acquisto;
  • costi di commissione;
  • facilità d’uso.

Migliori piattaforme per comprare Ethereum

Ecco quelle che secondo noi sono le migliori piattaforme per acquistare Ethereum.

#1 Coinbase

Coinbase è uno degli exchange di criptovalute “classici” dove acquistare vere crypto. È tra gli scambi più longevi del settore.

Si caratterizza per la sua facilità d’uso e per una piattaforma che con l’aggiunta di Advanced Trade strizza l’occhio non solo ai principianti ma anche ai professionisti.

Purtroppo, ha dei costi di commissione un po’ più cari rispetto alla concorrenza.

#2 Binance

Binance è considerato uno degli exchange di criptovalute tra i migliori del mondo per la vastità delle criptovalute e dei servizi offerti.

Proprio per questo non è una piattaforma facilissima da usare ad una prima occhiata.

Dalla sua parte però ha dei costi di commissione veramente bassi.

#3 eToro

Consideriamo eToro uno dei migliori broker dove acquistare Ethereum perché permette di negoziare CFD ma anche di acquistare la crypto vera e propria. Come sui classici exchange.

eToro offre anche il social trading, per imparare dagli altri trader e copiare i loro investimenti. Grazie all’account demo, infine, i meno esperti possono esercitarsi all’utilizzo delle funzioni in un ambiente virtuale e a zero rischi.

# 1
Coinbase Logo Coinbase
Valutazione
70% 12 / 2022 Soddisfacente Cryptofacili.com
Vai a Coinbase
Criptovalute: 37+
Logo Aave Logo Algorand Logo Apecoin Logo Avalanche Logo Axie Infinity Logo Basic Attention Token Logo Bitcoin Logo Bitcoin Cash ADA Cardano logo Logo Chainlink Logo Cosmos Logo Cronos Logo Curve DAO Token Logo Decentraland Logo Dogecoin Logo eCash Logo EOS Logo Ethereum Logo Ethereum Classic Logo Filecoin Flow Logo Huobi Token Logo Internet Computer Logo Litecoin Logo Maker Polkadot Logo Logo Poligon Logo Quant Logo Shiba Inu Logo Solana Logo Stellar Logo Tezos Logo The Graph Logo The Sandbox Logo Tron Logo Uniswap Logo Zcash
Metodi di pagamento: 4+
Logo Mastercard Logo Postepay Logo Sepa Logo Visa
Valutazione
70% 12 / 2022 Soddisfacente Cryptofacili.com
Vai a Coinbase
Deposito minimo
Margine massimo
Costi di commissione
0-4%
Sicurezza
Costi di commissione
Usabilità
Monete fisiche
Puoi fare trading di criptovalute con questo provider.
# 2
Binance Logo Binance
Valutazione
91% 12 / 2022 Eccellente Cryptofacili.com
Vai a Binance
Criptovalute: 52+
Logo Aave Logo Algorand Logo Apecoin Logo Avalanche Logo Axie Infinity Logo Basic Attention Token Logo Bitcoin Logo Bitcoin Cash Logo BNB ADA Cardano logo Logo Chainlink Logo Cosmos Logo Curve DAO Token Logo Decentraland Logo Dogecoin Logo eCash Logo Elrond Logo EOS Logo Ethereum Logo Ethereum Classic Logo Fantom Logo Filecoin Flow Logo FTX Logo Hedera Logo Helium Logo Internet Computer Logo IOTA Logo Klaytn Logo Litecoin Logo Maker Logo Monero Logo NEAR Logo NEO Logo PAX Gold Polkadot Logo Logo Poligon Logo Quant Logo Shiba Inu Logo Solana Logo Stellar Logo Tezos Logo The Graph Logo The Sandbox Logo Theta Network Logo THORChain Logo Tron Logo Uniswap Logo VeChain Logo Waves Logo XRP Logo Zcash
Metodi di pagamento: 5+
Logo Mastercard Logo Postepay Logo Sepa Logo Visa Logo Apple Pay
Valutazione
91% 12 / 2022 Eccellente Cryptofacili.com
Vai a Binance
Deposito minimo
2 €
Margine massimo
Costi di commissione
0-2%
Sicurezza
Costi di commissione
Usabilità
Monete fisiche
Puoi fare trading di criptovalute con questo provider.
# 3
eToro Logo eToro
Valutazione
82% 12 / 2022 Buono Cryptofacili.com
Vai a eToro
Disclaimer: il 68% dei conti CFD al dettaglio perde denaro Gli investimenti in criptovalute sono offerti da eToro (Europe) Ltd. e la custodia è fornita da eToro Germany GmbH. Il vostro capitale è a rischio.
Criptovalute: 51+
Logo Aave Logo Algorand Logo Apecoin Logo Avalanche Logo Axie Infinity Logo Basic Attention Token Logo Bitcoin Logo Bitcoin Cash Logo BNB ADA Cardano logo Logo Chainlink Logo Cosmos Logo Cronos Logo Curve DAO Token Logo Decentraland Logo Dogecoin Logo EOS Logo Ethereum Logo Ethereum Classic Logo Fantom Logo Filecoin Logo FTX Logo Hedera Logo IOTA Logo Litecoin Logo Maker Logo NEO Polkadot Logo Logo Poligon Logo Quant Logo Shiba Inu Logo Solana Logo Stellar Logo Tezos Logo The Graph Logo The Sandbox Logo Theta Network Logo Tron Logo Uniswap Logo XRP Logo Zcash
Metodi di pagamento: 6+
Logo Mastercard Logo Neteller Logo PayPal Logo Postepay Logo Sepa Logo Skrill
Disclaimer: il 68% dei conti CFD al dettaglio perde denaro Gli investimenti in criptovalute sono offerti da eToro (Europe) Ltd. e la custodia è fornita da eToro Germany GmbH. Il vostro capitale è a rischio.
Valutazione
82% 12 / 2022 Buono Cryptofacili.com
Vai a eToro
Disclaimer: il 68% dei conti CFD al dettaglio perde denaro Gli investimenti in criptovalute sono offerti da eToro (Europe) Ltd. e la custodia è fornita da eToro Germany GmbH. Il vostro capitale è a rischio.
Deposito minimo
50 €
Margine massimo
Costi di commissione
1%
Sicurezza
Costi di commissione
Usabilità
CFD crypto
Puoi fare trading di CFD crypto con questo provider.
Monete fisiche
Puoi fare trading di criptovalute con questo provider.
Exchange crypto a confronto Scegli fino a tre exchange
Scegliere lo scambio
Logo Coinbase
Logo Binance
Logo eToro
Il tuo confronto

Abbiamo scelto queste tre piattaforme in base ad alcuni fattori che puoi facilmente individuare:

  • numero di criptovalute supportate;
  • metodi di pagamento;
  • deposito minimo;
  • costi di commissione;
  • licenza;
  • ulteriori strumenti di investimento;
  • numero di utenti.

A nostro avviso, Coinbase è facile da usare e non a caso ha un elevatissimo numero di utenti. Binance ed eToro sono due ottime piattaforme in particolare per quel che riguarda i costi di commissiome.

Differenza tra exchange crypto e broker: quale scegliere

La prima cosa che devi sapere è che non tutte le piattaforme consentono l’acquisto diretto di ETH, la moneta vera e propria.

Solo sugli exchange acquisterai ETH. Su altre piattaforme, che chiameremo broker, acquisterai invece dei contratti CFD (contract for difference) con cui potrai fare trading di Ethereum.

Vediamo le differenze.

La differenza fondamentale tra exchange e broker e tra ETH o contratto con sottostante in ETH, è che nel primo caso ti assumerai gli oneri e gli onori di avere direttamente la criptovaluta. Questo vuol dire che dovrai anche avere dei wallet (portafogli) dove custodirla.

Al contrario, con i contratti CFD non ti dovrai preoccupare di nulla di tutto questo, ma soprattutto sarai in presenza di piattaforme di trading completamente regolamentate.

Questo non vuol dire che gli exchange operino al di fuori della legge, ma semplicemente che i broker hanno maggiori strumenti di tutela nei confronti dei consumatori perché rispondono a precisi obblighi normativi che gli exchange per ora ancora non hanno.

Quanto costa comprare Ethereum: le commissioni

Prima di procedere con un acquisto di Ethereum devi sapere che c’è un costo di commissione da pagare e che varia a seconda delle piattaforme.

La piattaforma più conveniente a nostro avviso è Binance, che applica costi di commissione contenuti e pari allo 0,1% dell’investimento.

Tieni presente però che alcune piattaforme possono applicare anche altri costi, ad esempio sui depositi o sui prelievi.

Nella tabella riepilogativa, la sintesi dei costi di commissione.

Piattaforma Commissioni
Coinbase 0-4%
Binance 0-2%
eToro 1%

Come comprare Ethereum: la guida passo per passo

È venuto il momento di vedere come comprare Ethereum su un exchange.

In questo caso useremo Coinbase che consideriamo uno dei più facili, sebbene non sia conveniente per le commissioni applicate.

Ad ogni modo, il funzionamento è simile ad altre piattaforme.

In ogni caso ci sono degli step da seguire che partono dall’iscrizione.

Come iscriversi

  1. Vai su: https://www.coinbase.com/signup/
  2. Nella finestra Crea il tuo conto inserisci i tuoi dati quali nome, cognome, mail e password.
  3. Spunta la casella in cui dichiari di avere almeno 18 anni e di aver letto i documenti User Agreement e le Privacy Policy.
  4. Un popup potrebbe chiederti in questo momento se vuoi restare aggiornato tramite newsletter, sta a te scegliere;
  5. Inizia la procedura KYC in cui fornirai maggiori dettagli su di te alla piattaforma;
  6. Compila la scheda anagrafica, invia un documento di identità e un selfie.
Procedura KYC su Coinbase
La procedura KYS su Coinbase

Attendi che Coinbase verifichi che i dati da te inseriti e il selfie corrispondano a quanto riportato anche sul documento che hai inviato.

Quando la procedura sarà completata, riceverai una mail da parte di Coinbase.

A questo punto sarai pronto per iniziare a comprare o vendere Ethereum.

Come fare un deposito

Prima di procedere con l’acquisto di ETH dovrai fare un deposito, o meglio, dovrai inserire un metodo di pagamento.

Vai su Impostazioni e su Metodi di pagamento, per aggiungere Paypal, un conto corrente o una carta di credito o di debito.

Metodi pagamento Coinbase
I metodi di pagamento accettati da Coinbase

Per quel che riguarda Paypal e carta di credito, non dovrai fare altro che inserire gli estremi,

Per indicare un conto corrente, dovrai associarlo facendo un piccolo versamento dalla tua banca verso il conto Coinbase.

Purtroppo, non tutte le banche consentono di utilizzare i conti corrente o le carte di credito per fare trading di criptovalute. Accertati che la tua banca non applichi questo tipo di restrizioni.

Per fare un deposito:

  1. vai sulla dashboard iniziale,
  2. vai su Risorse,
  3. seleziona Euro,
  4. Seleziona Aggiungi denaro.

Riceverai le coordinate per poter fare un bonifico da un conto corrente bancario a te intestato al tuo conto su Coinbase.

Procedi pure con il bonifico ma ricorda che i tempi di elaborazione potrebbero durare anche 1-2 giorni se non disponi di bonifici istantanei.

Come comprare ETH su Coinbase

Per comprare Ethereum su Coinbase, la procedura più rapida è la seguente:

  1. Clicca su Acquista/Vendi;
  2. Inserisci l’importo che vuoi investire in euro o la quantità di ETH che vuoi acquistare;
  3. Nel campo Acquistare inserisci Ethereum;
  4. Scegli se pagare con il portafoglio Euro (dopo che avrai ricevuto il bonifico), o con carta);
  5. Clicca su Acquista Ethereum;
  6. Clicca su Anteprima Acquisto;
  7. Vedrai una finestra dove ti saranno chiari l’importo che stai acquistando, quanto riceverai e i costi di commissione;
  8. Clicca su Acquista ora per terminare l’acquisto.
Acquistare Ethereum su Coinbase
La finestra di acquisto di ETH su Coinbase

Riceverai la conferma sul desktop e via mail.

Troverai gli ETH acquistati in Risorse nella sezione dedicata ad Ethereum.

In alternativa a questa procedura, puoi andare su Effettua Transazioni, trovare Ethereum in Lista di controllo e cliccare su Acquista.

Come vendere ETH su Coinbase

La procedura per vendere Ethereum su Coinbase è abbastanza simile a quella vista per l’acquisto.

  1. Clicca su Acquista/Vendi;
  2. Seleziona Vendere;
  3. Inserisci l’importo che vuoi vendere, in euro o in ETH;
  4. Clicca su Anteprima Vendi;
  5. Clicca su Vendi ora;

Riceverai un messaggio e una mail che ti confermano che la vendita è andata a buon fine.

Vendita ETH avvenuta
Vendita ETH effettuata con successo

Anche in questo caso, come per l’acquisto, puoi fare la stessa operazione direttamente dalla sezione Risorse, scegliendo Ethereum come asset da vendere.

Come comprare Ethereum anonimamente

Se avevi intenzione di investire in Ethereum in modo anonimo, avrai capito che non è affatto facile. La maggior parte delle piattaforme infatti richiede il KYC.

Il trading di criptovalute (e non solo Ethereum), infatti, è tutt’altro che anonimo.

Ma ci sono alcune soluzioni che potrebbero fare al tuo caso, come gli exchange peer to peer.

Si tratta di piattaforme dove l’acquisto di Ether avverrà non tra te e la piattaforma, ma tra te e un altro utente che sarete messi in contatto tramite la piattaforma.

Sebbene il tuo profilo pubblico potrebbe essere nascosto da un nickname, la piattaforma in fase di registrazione potrebbe chiederti nome e cognome completo oltre ad un indirizzo email o numero di telefono.

È il caso di LocalCryptos, noto un tempo come LocalEthereum. Si tratta di un exchange decentralizzato, peer to peer.

In fase di registrazione ti verrà chiesta un username e un indirizzo email e potrai connetterti anche direttamente con il tuo wallet.

Un’alternativa è ricorrere agli exchange decentralizzati veri e propri come Uniswap o ShapeShift, dove però dovrai fare un’operazione di Swap.

In pratica dovrai avere già altre criptovalute da convertire in Ethereum. Queste piattaforme non richiedono dati personali perché il login può avvenire tramite wallet.

Ricorda però che il concetto di acquisto anonimo per le criptovalute è abbastanza “blando”.

Ethereum, come Bitcoin, è basata su una blockchain, le cui transazioni sono trasparenti e tracciate da un sito che prende il nome di Etherscan.

Come comprare Ethereum con PayPal, carte di credito o in contanti

Abbiamo visto come comprare ETH su broker, exchange crypto, piattaforme P2P. È venuto il momento di capire quali mezzi di pagamento usare.

Nella maggior parte dei casi è possibile pagare con PayPal o carte di credito. Insomma, non è necessario avere un conto corrente bancario e fare dei bonifici, ed è proprio questa la potenza delle criptovalute.

Comprare Ethereum con Paypal

Exchange, broker e piattaforme P2P solitamente accettano PayPal.

Ti basterà inserire il tuo account tra i metodi di pagamento per perfezionare il tuo acquisto di Ethereum.

Comprare Ethereum con carta di credito

Le carte di credito (o di debito), solitamente si appoggiano ai circuiti Visa e Mastercard, ed entrambi sono accettati dalla maggior parte delle piattaforme.

Come per Paypal, vanno inseriti gli estremi tra i metodi di pagamento.

Tra le carte accettate rientra anche Postepay, carta prepagata tra le più diffuse in Italia per la sua semplicità d’uso.

Basandosi su circuito Visa o Mastercard, a seconda della tipologia, è possibile inserirla tra i metodi di pagamento per ottenere Ether.

Pagare Ethereum in contanti

L’ultimo metodo di pagamento che analizzeremo è il contante.

Per acquistare Ethereum pagando in contanti, la soluzione più pratica e più rischiosa è lo scambio di persona.

In questo caso potrai avvalerti di piattaforme P2P dove contattare utenti disposti a vendere Ethereum durante un incontro fisico. Ricorda però che qualsiasi pagamento che avviene al di fuori della piattaforma che ti ha procurato il contatto, è a tuo rischio e pericolo.

Un’alternativa decisamente più sicura, e che si sta diffondendo abbastanza anche in Italia, è l’acquisto tramite ATM.

Sebbene la sigla rimandi ai tipici sportelli bancomat delle banche, gli ATM crypto sono altra cosa.

Si tratta infatti di macchine che permettono di effettuare l’acquisto pagando in contanti, per poi inviare gli Ether direttamente sul tuo wallet.

Molti ATM sono anche quasi anonimi, nel senso che richiedono solo un numero di telefono per poter effettuare l’operazione.

ATM Ethereum Italia
ATM Ethereum in Italia (Fonte: CoinATMRadar)

Secondo la piattaforma CoinATMRadar in Italia ci sono 67 ATM crypto dove poter fare operazioni con Ethereum. Di solito, la maggior parte degli ATM Bitcoin consente anche di fare operazioni con Ethereum.

Puoi trovarne ben:

  • 25 ATM crypto a Milano;
  • 15 a Roma,
  • 5 a Torino,
  • 5 a Venezia
  • 4 a Firenze,
  • 4 a Bari,
  • 3 a Catania.

Conviene comprare Ethereum?

Guardando un grafico su Ethereum che riflette l’andamento storico, abbiamo conferma di quanto detto in precedenza: nel 2021 Ethereum ha subito un aumento di prezzo del 4900% per poi perdere oltre il 75% nel corso 2022.

Ma allora perché comprare Ethereum? È forse troppo tardi?

Prima di rispondere a queste domande dobbiamo fare una premessa spiegandoti il funzionamento di Ethereum in breve: si tratta di una blockchain basata che era su Proof of Work, un particolare tipo di algoritmo per la convalida delle transazioni.

Il 2022 è stato l’anno in cui la blockchain di Ethereum ha cambiato il suo algoritmo di consenso passando da Proof of Work a Proof of Stake. Questo sistema ha diversi vantaggi tra cui:

  • il risparmio di energia,
  • la riduzione dei costi di commissione (le gas fee, da non confondersi con i costi applicati dagli exchange),
  • la velocità della blockchain.

Questa evoluzione nel tempo potrebbe giustificare una ulteriore crescita del prezzo di Ethereum.

Devi tener presente che Ethereum sta conoscendo un’infinità di casi d’uso.

È tra le blockchain più utilizzate nel settore della finanza decentralizzata (DeFi).

DeFi Ethereum

Si tratta di protocolli dove poter depositare criptovalute per farle fruttare, oppure per prenderle in prestito, per dirla in modo semplice.

Tutti questi protocolli si basano su blockchain Ethereum ed ETH è la moneta con cui fare le transazioni.

Stesso vale per le dApp, le applicazioni decentralizzate costruite su blockchain, che nella maggior parte usano proprio quella di Ethereum.

Anche gli NFT sono per la maggior parte dei casi dei token creati sulla blockchain di Ethereum e non è un caso che la maggior parte dei marketplace utilizzino come mezzo di pagamento proprio Ether.

Il 2023 e gli anni a seguire potrebbero vedere l’affermazione del metaverso, o dei metaversi, dove gli NFT giocheranno un ruolo fondamentale.

Se Ethereum restasse la blockchain principale per gli NFT, allora è probabile che tutto questo porterà ad un aumento della domanda di ETH.

E un aumento della domanda solitamente porta ad un aumento del prezzo.

Ethereum 2.0

A ciò va aggiunto che il nuovo algoritmo di consenso che ha inaugurato la fase cosiddetta di Ethereum 2.0, porterà a “bruciare” gli ETH in eccesso, rendendo Ethereum deflattiva.

Con bruciare o burn si intende proprio il processo con cui gli ETH vengono distrutti, cioè inviati ad un wallet da cui non possono più essere prelevati. Vengono rimossi dalla circolazione.

Come detto poche righe sopra, ridurre la circolazione in un momento in cui aumenta la domanda, porta, solitamente, ad un aumento del prezzo.

Dunque, conviene comprare Ethereum ora? Stando a tutto quello che hai letto in questo paragrafo, verrebbe da pensare che Ethereum ha molte possibilità di crescere ancora. Ma ricorda che questa vuole essere una guida e non un consiglio di investimento.

Dove conservare Ethereum: i wallet

Una volta acquistato Ether, è bene non lasciar giacere il tuo investimento nel conto che hai su un exchange. È sempre meglio trasferire gli ETH su un wallet esterno.

I wallet sono veri e propri portafogli digitali, delle applicazioni che ti consentono di interagire con i tuoi ETH.

Dai wallet potrai inviare Ether di nuovo su un exchange, oppure ad altri utenti, o ancora, su dApp e DEX con cui potresti aver bisogno di interagire.

Un wallet è composto da un indirizzo che è generalmente una stringa alfanumerica, che ti servirà per inviare e ricevere i fondi.

Solitamente hanno anche una seed phrase per accedere, cioè una sequenza di 12 o 24 parole che dovrai scrivere e custodire meglio se offline.

Tra i wallet Ethereum più famosi, c’è Metamask.

È particolarmente pratico perché è dotato di un’applicazione ma anche di un’estensione per browser che consente di interagire al meglio direttamente da computer, utilizzando Google Chrome, Firefox, Brave o Edge. Inoltre, è un wallet anonimo.

Infine, puoi anche comprare Ethereum su Metamask, direttamente da dentro l’applicazione.

Metamask

Se vuoi conoscere altri wallet Ethereum, e trovare quello più comodo alle tue esigenze, puoi esplorare l’apposita sezione su Ethereum.org.

Ma il modo più sicuro per custodire i propri Ether è rappresentato senz’altro dai cold wallet, noti anche come hardware wallet.

Si tratta dei portafogli “offline” nel senso che sono connessi alla rete per il tempo strettamente necessario ad eseguire delle transazioni.

Sono piccoli dispositivi che solitamente vanno connessi tramite cavo USB al computer per poter funzionare. Spesso hanno un’interfaccia tramite applicazione che permette di eseguire le operazioni.

Poi vengono disconnessi dalla rete, pertanto diventano abbastanza sicuri e al riparo da rischi di possibili attacchi hacker.

Tra i più noti sul mercato ci sono i Ledger Nano e i Trezor.

Se pensi di fare un investimento sul lungo periodo, allora è opportuno che tu acquisti uno di questi dispositivi dove poter custodire i tuoi Ethereum.

È questo un piccolo punto a loro sfavore: mentre gli hot wallet, cioè i wallet online come Metamask di solito sono gratuiti, gli hardware wallet hanno un costo da sostenere che può andare da poche decine fino a centinaia di euro a seconda del dispositivo scelto.

Previsioni sul prezzo di Ethereum

Gli investitori più ottimisti credono nel flippening, quel momento in cui Ethereum diventerà la prima criptovaluta di mercato, scalzando Bitcoin.

Effettivamente la crescita di ETH avvenuta tra il 2020 e il 2021 è stata nettamente maggiore rispetto a quella di BTC, in termini percentuali.

Invece, la perdita di prezzo del 2022 è stata della stessa intensità.

Ad ogni modo, al momento, la capitalizzazione di Ether non è neppure la metà rispetto a quella di Bitcoin, per cui la strada per Ethereum è ancora lunga da percorrere.

Il punto a favore di Ethereum è che rispetto a Bitcoin ha più casi d’uso mentre BTC si sta caratterizzando come mezzo di pagamento o come mezzo di investimento sul lungo periodo.

I detrattori di Ethereum fanno notare che invece negli ultimi anni sono nate molte blockchain alternative, cosiddette Ethereum killer.

Binance Chain, ma anche Cardano, Solana, Avalanche, permettono di eseguire le stesse funzioni di Ethereum ma con notevole convenienza per tempi e costi.

Non è un caso che anche i loro token (rispettivamente BNB, ADA, SOL e AVAX), abbiano scalato la classifica delle criptovalute con maggiore capitalizzazione.

Ma con il passaggio alla versione 2.0, Ethereum promette di non temere la concorrenza perché risolverà i suoi problemi maggiori: gli alti costi di gas necessario a convalidare le transazioni e la lentezza della blockchain dovuta alla congestione della rete.

Non resta che attendere e vedere se il passaggio a Ethereum 2.0 porterà ad un ulteriore aumento dell’utilizzo della blockchain di Ethereum, annientando le Ethereum killer.

Fare previsioni su Ethereum non è facile, in questo momento. C’è bisogno che l’intero settore crypto esca dall’inverno.

Se questo accadesse, diversi analisti si spingono a ritenere che il prezzo di ETH potrà tornare a salire e magari a infrangere nuovi record. Del resto Ethereum ha sempre seguito anche le performance del Bitcoin.

Se e quando BTC inizierà una nuova bull run, ETH potrebbe seguirlo.

Ma potrebbero volerci anni prima di rivedere e superare i record del 2021. Ecco perché la cautela è d’obbligo così come la consapevolezza della volatilità e dei rischi del settore.

Pronto a comprare Ethereum?

FAQ sull’acquisto di Ethereum

Puoi comprare Ethereum (ETH) su exchange di criptovalute, oppure, puoi investire in CFD con sottostante Ethereum tramite broker.

Qui le migliori piattaforme per comprare criptovalute.

Ethereum non ha un prezzo fisso. Come tutte le criptovalute, ETH è soggetto a forte volatilità, quindi il suo valore può oscillare di molto anche in poche ore.

Puoi comprare Ethereum su un exchange di criptovalute, dove acquisterai la vera criptovaluta, ETH.

In alternativa puoi investire in CFD con sottostante Ethereum su un broker. Quest’ultimo è un contratto derivato indicato in particolare per fare speculazione di prezzo.

Dipende dalla strategia di investimento. Puoi acquistare ETH anche in un periodi ribassista se vuoi fare un investimento di lungo periodo, oppure se vuoi speculare sul prezzo nel breve termine.

Scopri di più qui.

Analista

Giornalista ed appassionata di criptovalute, sono nel settore dal 2018. Credo nelle potenzialità della tecnologia blockchain e delle crypto ma mi tengo a distanza dalle meme coin. Mi definisco un essere estremamente razionale.

Ne hai abbastanza della teoria? Inizia!

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ticker in tempo reale  (ETH)
Caricamento… ETH/EUR

Calcolatore degli investimenti


Importo iniziale
Prezzo attuale
Numero di token
Prezzo di vendita

Aumento di
Fai trading ora